Il modo migliore per conservare le criptovalute

Mag 30, 2022 | 0 commenti

Siamo nel mezzo del mercato delle criptovalute più pazzo di sempre, che ha visto anche gli investitori più conservatori alzare un sopracciglio e considerare l’inclusione delle valute digitali nei loro portafogli. Se stai cercando di unirti alla rivoluzione delle criptovalute, allora prima o poi dovrai affrontare la questione di come garantire la sicurezza delle tue monete e qual è la scelta migliore per conservare le tue criptovalute. In questa guida, vedremo cosa ci hanno insegnato dieci anni di storia sulle specifiche per tenere al sicuro le tue criptovalute.

Cos’è un portafoglio di criptovalute?

Un portafoglio di criptovalute è un mezzo di stoccaggio per i beni digitali. Come nel caso dei contanti e del denaro fiat, anche con le criptovalute hai bisogno di un posto sicuro per conservare i tuoi beni cripto. Mentre nel caso dei contanti, questi mezzi di solito sono il tuo conto bancario o il tuo portafoglio fisico, con le criptovalute, i portafogli sono disponibili in varie forme. Ciò che è comune a tutti loro, tuttavia, è il modo in cui funzionano.

Quando vuoi acquisire beni cripto, hai bisogno di un indirizzo a cui inviarli. L’indirizzo è la posizione crittografica del tuo portafoglio. L’indirizzo del portafoglio è come un numero di conto corrente, e non c’è niente di male nel dare a qualcun altro il tuo numero di conto corrente. L’unica cosa per cui possono usarlo è per trasferire le tue valute digitali.

Quando compri o ricevi criptovalute, quello che succede è che il portafoglio registra e memorizza la posizione dei tuoi beni digitali sul libro mastro pubblico che registra e autentica tutte le transazioni. Questo perché i Bitcoin e gli altcoin non esistono fisicamente, ma funzionano invece come record transazionali che dettagliano quali chiavi private e pubbliche hanno il controllo sui fondi.

Ora, prendiamoci un minuto per guardare le chiavi private e pubbliche. Ogni indirizzo di portafoglio ha un’unica chiave pubblica e privata. La chiave pubblica è collegata matematicamente al tuo indirizzo del portafoglio e si presenta come una versione “hash”. Per evitare di diventare troppo tecnici, basta ricordare che aggiunge un ulteriore livello di sicurezza.

La cosa più importante è la chiave privata. Essa garantisce l’accesso alle criptovalute nel portafoglio (pensala come una password). NON CONDIVIDERE LE TUE CHIAVI PRIVATE CON NESSUNO!

Esempi

Indirizzo del portafoglio: 7BzP1Ep3QS1si33MbOcTL1SLsa3DivfMa

Chiave privata: 03bf350d7722836548sb13h0c2na813e14al0a7f2b7ss17014d4a9a7edecf7989a

Chiave pubblica: 24s0nbcf911kd3df5161vav111s140kfl24a1d518

I portafogli di criptovaluta fanno molto di più che conservare le tue monete. Ti permettono anche di fare transazioni, controllare i bilanci, tenere registri storici, ecc.

I portafogli per criptovalute esistono dal 2009, quando è emerso il Bitcoin. Da allora si sono evoluti e oggi abbiamo una moltitudine di opzioni tra cui scegliere

I portafogli di criptovaluta sono disponibili in una varietà di forme diverse. Di solito, ci sono due categorie principali – portafogli caldi e freddi (l’idea del deposito freddo è che non è collegato a Internet. Tuttavia, per ulteriori chiarimenti, gli appassionati di criptovalute li dividono ulteriormente, in categorie come portafogli software, portafogli hardware, portafogli cartacei, portafogli mobili, portafogli online e portafogli desktop.

Portafogli mobili

I portafogli mobili hanno la forma di un’applicazione mobile. Vengono eseguiti sul tuo telefono e sono considerati tra i più comodi da usare.Le soluzioni software di portafoglio mobile sono adatte a coloro che possiedono piccole quantità di criptovalute e vogliono pagarle o scambiarle on-the-go.

Per inviare Bitcoin con un portafoglio mobile, tutto quello che l’utente deve fare è scansionare un codice QR. Questo rende i portafogli mobili una delle soluzioni più facili da usare.

Soluzioni popolari di portafoglio mobile: Exodus, Jaxx Liberty, Samourai Wallet, Trust Wallet, Edge

Portafogli desktop

I portafogli software desktop sono installati localmente sul dispositivo. Tuttavia, il consenso è che il desktop o il laptop non dovrebbe essere collegato a internet per servire da wallet freddo ed essere considerato completamente sicuro per conservare la tua criptovaluta.

La cosa migliore da fare è togliere la polvere dal tuo vecchio computer e reinstallarlo con software genuino. Dopo che sei sicuro che non ci siano malware o potenziali minacce di hacking e sicurezza, puoi installare il programma desktop wallet.

I portafogli desktop sono considerati tra le soluzioni più sicure. Il lato negativo è che non puoi portarli con te e sono anche soggetti a danni fisici o perdite come un corto circuito, furto, ecc.

Soluzioni popolari di portafogli desktop: Electrum, Atomic Wallet, Guarda Wallet, Armory, Bitcoin Core

Portafogli hardware

Come suggerisce il nome, i portafogli hardware hanno la forma di un dispositivo separato come una chiavetta USB, per esempio.

I portafogli hardware sono considerati l’opzione più sicura per conservare le tue criptovalute. Questi dispositivi di archiviazione dati sono prodotti da aziende leader, specializzate nella sicurezza delle criptovalute per proteggere le chiavi private da hacker, malware e tentativi di phishing. Un portafoglio hardware è considerato impenetrabile, considerando che si tiene al sicuro la password del dispositivo (di solito una frase di 24 parole da inserire ogni volta che si vuole accedere ai propri fondi).

Importante: Anche se molti considerano i portafogli hardware come l’opzione più sicura, una delle aziende leader nel settore, Ledger, è stata recentemente vittima di un attacco hacker che ha fatto trapelare informazioni personali per centinaia di migliaia di utenti dei dispositivi Ledger Nano S e X. Anche se nessuna moneta è stata rubata, come risultato, i numeri di telefono e gli indirizzi di molti investitori di criptovalute sono stati esposti.

Il fatto che i portafogli hardware siano dispositivi piccoli e portatili rende più facile portarli in giro o conservarli in una cassetta di sicurezza se si vuole. Possono essere collegati a macchine con vari sistemi operativi – che sia Windows, Linux o Mac. I dispositivi funzionano in sola lettura, e non c’è rischio di perdita di fondi anche se il computer è compromesso.

I portafogli hardware hanno misure di sicurezza avanzate e sono resistenti al malware. L’unico rischio qui è quello di perdita, furto o distruzione del dispositivo portafoglio.

Soluzioni di portafoglio hardware popolari: Ledger, Trezor, ShapeShift, ColdCard, OpenDime, BitBox

Portafogli di carta

Il portafoglio di carta è la vecchia scuola, una soluzione di tipo fai da te che è considerata sicura quanto i portafogli hardware (se non di più).

Tuttavia, vale la pena notare che potrebbe non essere la scelta più conveniente per i principianti a causa del modo in cui funziona.

Viene creato attraverso un generatore di portafoglio online open-source. Anche se questo potrebbe sembrare strano, il fatto che il processo di generazione può essere interamente randomizzato e persino controllato da voi (potete inserire simboli casuali o cambiare la sequenza) lo rende completamente sicuro.

Una volta creato il portafoglio, dovresti scrivere le tue chiavi su un pezzo di carta (non su un computer) e conservarle in un posto sicuro. Il tuo portafoglio di carta sarà completamente sicuro perché non sarà collegato a nessun server. L’unico rischio è se perdi o distruggi il pezzo di carta con le chiavi scritte.

Se vuoi fare una transazione, tutto quello che devi fare è scansionare un codice QR, e sei a posto.

Generatori di portafogli di carta popolari

Generatore di portafoglio, BitAddress, portafoglio di carta Bitcoin

Web e portafogli online

Molte piattaforme di scambio di criptovalute ti offrono la possibilità di creare il tuo portafoglio personale all’interno del tuo profilo sulla piattaforma. Tuttavia, dovresti tenere a mente che i portafogli generati dagli scambi sono l’opzione meno sicura poiché non sarai responsabile della tua chiave privata.La storia conosce decine di casi in cui la sicurezza degli scambi di valuta digitale è stata compromessa, e gli utenti hanno perso tutti i fondi memorizzati sulla piattaforma di scambio.

Anche se le caratteristiche di sicurezza della maggior parte delle soluzioni di portafoglio di scambio sono migliorate nel tempo, non è ancora consigliabile utilizzare i portafogli che gli scambi di criptovalute ti forniscono.

Se decidi di usare il portafoglio web sulla tua piattaforma di trading, assicurati di tenerci solo piccole quantità di criptovalute. Il modo migliore è usarlo per il trading e incassare il prima possibile.

5 Consigli su come proteggere meglio le tue criptovalute

Non importa quale tipo di portafoglio criptovalute tu scelga, se non sai come usarlo correttamente o aderire alle migliori pratiche di sicurezza, metterai a rischio i tuoi beni.

Ecco cinque consigli per voi:

1) Non condividere mai le tue chiavi private con nessuno .I produttori di portafogli hardware come Ledger e Trezor non smettono mai di ricordare ai loro utenti che non chiederebbero mai di ricevere le loro chiavi private individuali. Dare via la tua chiave privata è fondamentalmente gettare le tue criptovalute nella spazzatura.

2) Fai il backup delle tue chiavi private. Questo è importante quanto il consiglio #1. Non dimenticare che se perdi le tue chiavi private, non sarai in grado di accedere ai tuoi fondi. Ecco perché è essenziale averle scritte su supporti separati e trovare un modo sicuro per conservare queste informazioni altamente sensibili. Assicurati di tenerle al sicuro in posti diversi in modo da poter avere un accesso individuale in qualsiasi momento.

3) Usa i portafogli solo da fornitori di soluzioni credibili. L’industria delle criptovalute è relativamente nuova. Questo significa che ci sono pochi leader e decine di fornitori di servizi inaffidabili o almeno non così trasparenti in ogni nicchia. Assicurati di scegliere solo scambi o produttori di portafogli che sono noti per la loro chiara reputazione. Altrimenti, un giorno potresti svegliarti senza alcuna traccia della tua criptovaluta.

4) Usa portafogli a più firme. In alternativa – soluzioni che richiedono più di una conferma per autorizzare le transazioni. L’idea è di limitare il rischio di furto in quanto un singolo controllore non può effettuare una transazione. La semplice verità qui è che più livelli di sicurezza hai, meglio è. La cosa buona è che oggi la maggior parte dei portafogli hardware, software e desktop sono multi-firma.

5) Aggiorna il tuo portafoglio regolarmente. Coloro che usano qualsiasi tipo di soluzione di portafoglio basata su app o software dovrebbero assicurarsi di aggiornarlo regolarmente. Gli aggiornamenti dovrebbero avvenire solo attraverso l’app e non da fonti terze come siti o inviti via e-mail. Mantenere il tuo portafoglio aggiornato assicura una migliore sicurezza ed evita i punti deboli per gli hacker.

Riassunto

Grazie all’evoluzione della nicchia dei crypto wallet, oggi gli utenti hanno accesso a tutti i tipi di soluzioni. Quale sia la migliore dipende dalle tue esigenze. Spesso, una combinazione di un portafoglio hardware (per tenere la maggior parte dei tuoi Bitcoin) e un portafoglio software (per tenere una piccola parte per pagare o scambiare) è preferita dall’utente medio. Altri, che sono nel lungo periodo e non fanno molte transazioni preferiscono soluzioni desktop o cartacee. Comunque, qualunque sia la tua scelta, assicurati di proteggere le tue chiavi private e controlla sempre due volte le email e le notifiche che ti spingono ad aggiornare il tuo portafoglio. Se hai anche il minimo dubbio, mettiti in contatto con il fornitore del portafoglio.