Ethereum 2.0 (panoramica)

Mag 30, 2022 | 0 commenti

Il 1° dicembre 2020 ha avuto luogo un evento che è stato anticipato negli ultimi anni – Ethereum 2.0 è entrato in funzione. Il suo lancio è stato riprogrammato diverse volte, mentre le aspettative di una nuova fase di sviluppo di Ethereum sono estremamente alte.

Con tutti i progressi che saranno implementati nella rete nei prossimi anni, Ethereum deve aumentare drasticamente la sua scalabilità, efficienza e sicurezza senza alcun danno per la decentralizzazione. Da piattaforma open-source ampiamente riconosciuta per gli sviluppatori di DApps, Ethereum mira a diventare un pilastro del mondo decentralizzato ancorandosi saldamente nella storia. Questo potrebbe portare ad una crescita significativa del prezzo di Ethereum e del cap di Ethereum. 

Ma cos’è Ethereum 2.0 e dove ci porterà?

Cos’è Ethereum 2.0?

Ethereum 2.0, ETH2 o “Serenity”, ha diversi nomi, è una blockchain Ethereum aggiornata. Il suo meccanismo di consenso cambierà da proof-of-work (PoW) a proof-of-stake (PoS). Grazie a questo la capacità di Ethereum aumenterà, le tariffe del gas si ridurranno e la rete sarà più sostenibile.

Ethereum 2.0 ha più fasi di rilascio. La prima è stata chiamata Beacon Chain e consegnata il 1 dicembre 2020. Ha introdotto la palificazione, la caratteristica principale del meccanismo di consenso PoS. 

La seconda fase “The Merge” sarà rilasciata nel primo o secondo trimestre del 2022 come previsto, e fonderà Beacon Chain con Ethereum mainnet.

L’ultima, Shard Chains, avrà un ruolo chiave nello scalare la rete e diffondere tutte le operazioni su 64 nuove blockchain. Anche se non c’è ancora una data prevista.

Perchè Eth2?

Ethereum esiste dal 2015 e da allora ha guadagnato un’enorme trazione. Centinaia di progetti hanno basato le loro DApps sulla blockchain di Ethereum. E ad un certo punto, è diventato chiaro che con l’architettura esistente, Ethereum non ce la farà – i livelli critici di congestione hanno portato a commissioni di transazione estremamente elevate e velocità ridotta.

Pensate ad un sistema ferroviario urbano in una bella città. Una volta, la sua popolazione era solo 100.000, e i treni si occupavano bene del traffico passeggeri. Ma la città ha attuato una politica fredda ed è diventata attraente per i cittadini. Sono arrivati altri 900.000, e il trasporto ha cominciato a crollare. Hanno dovuto aumentare le tariffe e allungare i treni, ma non ha funzionato. Era necessaria una qualche soluzione rivoluzionaria per cambiare il modo stesso in cui il sistema funziona. Ed Ethereum 2.0 è quella giusta.

Il problema della scarsa scalabilità di Ethereum è diventato chiaro molto prima: nell’ormai lontano 2017, l’innocuo gioco dei CryptoKitties ha congestionato la rete aumentando la difficoltà degli ETH così tanto che è stato addirittura iscritto nella storia di Ethereum come crisi di congestione dei CryptoKitties.

Breaking the trilemma
Ethereum 2.0 sembra risolvere un problema che il co-fondatore di Ethereum, Vitalik Buterin, ha chiamato “trilemma della scalabilità della blockchain”. Dice che non si può facilmente aumentare la sicurezza e la scalabilità di una blockchain senza renderla più centralizzata. Non facile, ma non impossibile – infatti, questo trilemma è esattamente ciò che Eth2 mira a risolvere.

In breve, ecco i principali aggiornamenti di questa rete:

  • Passaggio da Proof of Work a Proof of Stake. Questo cambio di algoritmo di consenso dovrebbe aumentare l’efficienza e la sicurezza della rete. Di seguito, vedremo come.
  • Sharding della blockchain in 64 linee parallele. Questo aumenterà il tasso di transazioni al secondo di almeno 64, e possibilmente di centinaia.
  • eWasm invece di EVM. Ethereum Virtual Machine è una piattaforma che permette agli sviluppatori di creare applicazioni decentralizzate. La sua nuova generazione aumenterà la funzionalità dei contratti intelligenti e abbasserà le commissioni di rete.

Ecco il progetto

La trasformazione di Ethereum si svolge in tre fasi:

La fase 0 è iniziata il 1 dicembre 2020. L’evento principale qui è il lancio della catena Beacon – una versione di Ethereum che funziona su un algoritmo di consenso Proof of Stake. Fondamentalmente, questo è ancora un testnet – non ci sono DApps e altre funzionalità complete qui. Ma il deposito per lo staking è già iniziato: nella fase 0, Ethereum promuove il blocco dei fondi per lo staking che inizierà nel 2022 circa. Recentemente, la quantità totale di Ether bloccati in Ethereum 2.0 ha superato il miliardo di dollari.

La fase 1 introduce lo sharding – un meccanismo di divisione dell’intera blockchain di Ethereum in 64 shard. Le transazioni saranno ora elaborate in 64 linee parallele che aumenteranno la velocità di Ethereum – questa è la cosa principale di Ethereum 2.0. La blockchain di Ethereum 1.0 diventerà uno dei frammenti per evitare l’hard fork.

La fase 2 inizierà nel 2022, ed è qui che tutti i miglioramenti saranno stati implementati. Staking completamente funzionante, DApps, e Ethereum WebAssembly – eWasm che è dedicato alla riprogettazione del livello di esecuzione dei contratti intelligenti di Ethereum.

Come cambierà la rete?
Ecco come tutti questi miglioramenti influiranno sulla funzionalità di Ethereum:

  1. Scalabilità. Ad un certo punto, Ethereum sarà capace di 100.000 transazioni al secondo rispetto alle attuali 15. Questo renderà Ethereum ancora più competitivo come blockchain globale decentralizzata programmabile per costruire DApps.
  2. Efficienza. Niente più ingombranti Proof of Work! Il passaggio al Proof of Stake renderà Ethereum una piattaforma che richiede molta meno potenza di calcolo di prima.
  3. Sicurezza. Nel Proof of Stake di Ethereum 2.0, i validatori di transazioni saranno premiati per aver agito onestamente e penalizzati per il contrario. I validatori che imbrogliano saranno costretti ad uscire dalla rete con la penalizzazione della loro puntata, il che significa che è impossibile attaccare la rete senza alcuna perdita di denaro per se stessi. Inoltre, Ethereum sta costruendo un team di sicurezza dedicato per mantenere il corretto funzionamento della rete.
  4. Accessibilità. In Ethereum 2.0, la barriera d’ingresso sarà abbassata per gli sviluppatori, poiché i smart contracts non sono più così costosi. Per quanto riguarda gli utenti finali, saranno in grado di utilizzare Ethereum anche da dispositivi con risorse limitate come PC o vecchi telefoni cellulari.

Il futuro luminoso di Ethereum
Il passaggio a Ethereum 2.0 promette non solo di guidare la crescita della piattaforma, ma di far progredire l’intero mercato delle criptovalute. L’implementazione di tutte le soluzioni di scaling può aumentare l’interesse degli investitori istituzionali per le criptovalute, il che può portare ad un ulteriore robusto avanzamento, così come la crescente competizione Ethereum vs Bitcoin. I grandi investitori possono guidare il prezzo attuale di Ethereum per aumentare il loro capitale crypto. Per quanto riguarda il prezzo di Ethereum, potrebbe anche crescere significativamente visti i 600 Dollari di un anno fa rispetto ad ora che Ethereum è salito al valore di 4000 dollari USA.