Cosa sono le stablecoin?

Mag 30, 2022 | 0 commenti

Bitcoin e altre criptovalute sono estremamente volatili, soprattutto rispetto agli strumenti finanziari convenzionali come azioni e obbligazioni. Questa volatilità gioca un ruolo centrale nel fascino delle criptovalute per gli investitori. Certo, si possono perdere soldi su qualsiasi moneta o token, ma si può anche diventare milionari durante la notte. C’è, tuttavia, un sottoinsieme di criptovalute progettate per rimanere stabili – per fornire un valore che non fluttua. Si chiamano stablecoin e stanno giocando un ruolo importante nei mercati delle criptovalute.

Anche se le stablecoin non hanno ancora attirato l’attenzione del mainstream come il bitcoin o ethereum, sono diventate parte integrante dell’ecosistema delle criptovalute, offrendo una serie distinta di usi che beneficiano gli investitori, gli speculatori e altri appassionati. Di seguito, analizzeremo cosa rende una stablecoin tale, come sono diverse dalle altre criptovalute e come le persone le stanno usando oggi.

Le stablecoin sono criptovalute?

Una stablecoin è una criptovaluta “diversa”. Invece di essere “estratta” da una rete aperta e distribuita di computer che eseguono una combinazione matematica, il prezzo di una stablecoin deriva dal valore di un altro bene. In breve, una stablecoin è ancorata a qualche altro bene sottostante.

Quali sono le principali stablecoin?

Le stablecoin più importanti sono quelle utilizzate per il trading sulle criptovalute. Queste includono: tether, la stablecoin più popolare, che di solito è nella top-five dei più alti market cap per le criptovalute; USD coin, o USDC, un progetto open-source gestito da un consorzio chiamato Centre; e binance USD, una stablecoin emessa da Binance, il più grande exchange di criptovalute del mondo.

Cosa si può fare con una stablecoin?

L’uso principale di una stablecoin è facilitare le transazioni sugli scambi di criptovalute. Invece di comprare bitcoin direttamente con valuta fiat, come il dollaro USA, i commercianti spesso scambiano fiat per uno stablecoin – e poi eseguono uno scambio con le stablecoin per un’altra criptovaluta come bitcoin o ether.

In questo modo, le stablecoin sono una sorta di fiche da poker per gli scambi di criptovalute. Le stablecoin più scambiate sono associate ad uno specifico exchange: tether con Bitfinex; USD coin con Coinbase; binance USD con Binance.

Anche se i trader di criptovalute avanzati possono usare le stablecoin per una varietà di scopi, tra cui le puntate e i prestiti, la maggior parte dei principianti le usa per mitigare le commissioni di trading. Questo perché molti scambi non fanno pagare per scambiare dollari USA per una stablecoin. Coinbase, per esempio, non addebita alcuna commissione sui trasferimenti da USDC a dollari USA. Se stai cercando di liquidare rapidamente il tuo bitcoin a un certo prezzo, puoi trasferirlo in un’entità meno volatile come USDC o tether.

Un altro uso delle stablecoin sono le rimesse, cioè il trasferimento di fondi attraverso i confini internazionali. Sol Digital, una stablecoin che è legata al sol, la valuta nazionale del Perù, è stata lanciata sulla blockchain Stellar a settembre. Può essere scambiato tra individui in diversi paesi senza incorrere nelle considerevoli commissioni richieste da terzi per i trasferimenti di denaro transfrontalieri.

Ed è all’interno di questo caso d’uso che si trova il seme di uno dei più grandiosi obiettivi potenziali di bitcoin – vale a dire, dare sollievo alle popolazioni che sono soggette a una rapida inflazione e che potrebbero beneficiare del trasferimento di fondi da una valuta locale in difficoltà in una stablecoin. (Finché la stablecoin non è legata a quella valuta locale, sarebbe teoricamente isolata dall’inflazione della regione).

Tutte le stablecoin sono legate ad una valuta nazionale?

Simile a come il dollaro USA serve come valuta di riserva per i paesi di tutto il mondo, le stablecoin più popolari sono attualmente legate al dollaro USA. Per esempio, una singola unità di tether, USD coin o binance USD vale circa 1 dollaro.

Ma l’asset sottostante non deve essere necessariamente una valuta nazionale. L’asset potrebbe essere una merce come l’oro (come con kitco gold), un algoritmo (dai) o anche un’altra criptovaluta come bitcoin (bitUSD).

In che modo le stablecoin sono diversi dalle criptovalute tradizionali?

Una criptovaluta tradizionale non ha un controllo centrale – è governata dalle masse. Una stablecoin è diversa in quanto è emessa e governata da un’autorità centrale. Quando ne compri una, accetti che l’emittente di quella moneta abbia una quantità sufficiente dell’asset a cui è ancorata.

La riserva di asset, che dà alla stablecoin il suo valore, serve anche come garanzia. Finché il valore degli asset è stabile, il prezzo della stablecoin è stabile. Tuttavia, poiché non ci sono regolamenti statunitensi in vigore per monitorare le riserve di stablecoin, questa equazione è basata sulla fiducia. Ti stai fidando del fatto che la riserva esiste ed è valutata correttamente.

A volte questa fiducia viene infranta. A febbraio, Tether (la società che emette la stablecoin Tether), insieme allo scambio affiliato Bitfinex, ha pagato 18,5 milioni di dollari di multa dopo che il procuratore generale di New York Letitia James ha mosso un’accusa contro di loro in un caso che coinvolge l’insabbiamento di 850 milioni di dollari che è andato perso. Tether e Bitfinex non hanno ammesso né negato alcun illecito nell’accordo civile.

Ho bisogno di un conto bancario speciale o di un portafoglio di criptovalute per comprare stablecoin?

Non c’è bisogno di un conto bancario speciale per comprare gli stablecoin. Ma hai bisogno di un portafoglio crypto per comprare, vendere, scambiare e conservare le stablecoin, proprio come fai per bitcoin. Non tutti i portafogli supportano tutte le monete. Il trucco qui è assicurarsi che il portafoglio di criptovalute che scegliete supporti le stablecoin che volete. Per esempio, gli ultimi portafogli di Trezor e Ledger supportano entrambi il tether.

Dove posso comprare una stablecoin?

Le stablecoin sono di solito acquistate negli exchange di criptovalute. Puoi comprarli nello stesso modo in cui compri qualsiasi altra criptovaluta. Basta controllare lo scambio per assicurarsi che supporti la stablecoin che stai cercando di ottenere.